IDeA Taste of Italy investe in Alice Pizza: gli studi coinvolti

Milano, 27 marzo 2019 – Pedersoli Studio Legale, con un team guidato dall’equity partner Alessandro Marena e dal partner Andrea Faoro, ha assistito IDeA Taste of Italy, fondo italiano specializzato nel settore agroalimentare gestito da DeA Capital Alternative Funds SGR, nell’operazione di acquisizione del controllo di Me & Alice s.r.l., società di gestione della catena a marchio “Alice Pizza” e di 10 società che gestiscono complessivamente 16 punti di vendita. Alice Pizza, fondata nel 1990 da Domenico Giovannini, è la prima catena italiana di pizza al taglio da asporto con 159 punti di vendita.

Il progetto di investimento di IDeA Taste of Italy, che deterrà complessivamente il 70% del Gruppo, è in linea con la volontà della famiglia Giovannini di accelerare ulteriormente la crescita del business in Italia puntando primariamente sulle aperture dirette nei centri commerciali del centro-nord Italia e in nuovi canali (e.g. outlet, retail park), rafforzando in una seconda fase la propria presenza in selezionati Paesi europei.

Il team di Pedersoli che ha affiancato DeA Capital Alternative Funds nell’operazione è composto, inoltre, dagli associate Massimo Trimboli Raguseo, Edoardo Bononi per gli aspetti societari, Andrea Scarpellini per i profili giuslavoristici, mentre il senior associate Marco Trevisan ha seguito quelli amministrativi.

CBA ha curato gli aspetti di structuring con il partner Giuseppe Alessandro Galeano e la senior associate Francesca Merchiori.

Lo studio CMS ha assistito la Famiglia Giovannini e Me & Alice S.r.l., relativamente ai profili societari, finanziari e di pianificazione dell’investimento con un team composto dal partner Giovanni Calì e dall’associate Gaetano Buffone per gli aspetti fiscali, e dal partner Paolo Bonolis con il counsel Danilo Festeggiato, la senior associate Emanuela Di Muzio e il junior associate Sergio Visalli per tutti gli aspetti legali.

Orrick con un team composto dalla partner Marina Balzano e dall’associate Giulio Asquini ha assistito Banco BPM che ha agito in qualità di banca finanziatrice e banca agente e UBI Banca e illimity SpA in qualità di banche finanziatrici dell’operazione.

 

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Graziella Furci

Relazioni Esterne

Pedersoli Studio Legale

Tel: +39 02 30 30 51

Cell. +39 346 2517702

E-mail: graziella.furci@pedersoli.it


Sara Balzarotti

Ad Hoc Communication Advisors

Tel. +39 335 1415584

E-mail: sara.balzarotti@ahca.it