Gli studi coinvolti nella fusione di Inwit con Vodafone Towers

Milano, 19 novembre 2019 – Pedersoli Studio Legale ha assistito Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A. (“Inwit”) nella definizione del progetto di fusione e della ulteriore documentazione della fusione mediante incorporazione di Vodafone Towers S.r.l. (“VOD Towers”), assistita da Nctm Studio Legale, in Inwit.

Il progetto di fusione, approvato in data 18 novembre 2019 dal Consiglio di Amministrazione di Inwit, rappresenta una delle tappe fondamentali dell’operazione avente ad oggetto la combinazione delle torri di Vod Towers con quelle di Inwit e che porterà alla nascita del primo Tower Operator italiano e del secondo operatore indipendente in Europa, con un parco che conterà oltre 22 mila torri. Al completamento della fusione, Inwit sarà pariteticamente partecipata da TIM e Vodafone Europe, oggi società controllanti rispettivamente di Inwit e VOD Towers.

Il progetto di fusione sarà sottoposto all’Assemblea dei Soci di Inwit il prossimo 19 dicembre con la procedura di white wash. La conclusione dell’operazione resta soggetta a talune condizioni sospensive.

Pedersoli Studio Legale ha assistito Inwit con un team guidato dall’equity partner Carlo Pedersoli con l’equity partner Andrea Gandini, coadiuvati dall’equity partner Diego Riva e dalla partner Marida Zaffaroni per il profili M&A e i contratti commerciali, dall’equity partner Davide Cacchioli e dal partner Alessandro Bardanzellu per gli aspetti antitrust e di golden power; gli aspetti amministrativi sono stati curati dal senior associate Marco Trevisan e dagli associate Rosaria Costanzo e Alessandro Zuccaro, mentre l’equity partner Maura Magioncalda, con il senior associate Michele Parlangeli e l’associate Giuseppe Smerlo, hanno seguito il rilascio dei Binding Commitments dalle banche finanziatrici e la junior partner Francesca Leverone ha curato la parte Capital Market.

Nctm Studio Legale ha assistito Vodafone con un team coordinato dagli Equity Partner Vittorio Noseda e Matteo Trapani, coadiuvati dalla Salary Partner Lucia Corradi.

Nell’ambito degli accordi stipulati per la predetta operazione complessiva, TIM è stata assistita dallo studio legale internazionale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners con team coordinato dai partner Francesco Gianni e Alfredo D’Aniello, coadiuvati dall’of counsel Giulia Staderini, i counsel Chiara Gianni e Filippo Ughi, con le associate Lavinia Bertini e Caterina Pistocchi, mentre i partner Piero Fattori e Salvatore Spagnuolo hanno curato gli aspetti antitrust.

 

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Graziella Furci

Relazioni Esterne

Pedersoli Studio Legale

Tel: +39 02 30 30 51

Cell. +39 346 2517702

E-mail: graziella.furci@pedersoli.it


Sara Balzarotti

Ad Hoc Communication Advisors

Tel. +39 335 1415584

E-mail: sara.balzarotti@ahca.it