Pedersoli con Bluefield nell’acquisizione di due impianti fotovoltaici in Puglia.

Pedersoli con Bluefield nell’acquisizione di due impianti fotovoltaici in Puglia.

Pedersoli Studio Legale ha assistito Bluefield Revive Italia I S.r.l. nell’acquisizione dell’intero capitale sociale di due società, titolari di due impianti fotovoltaici in Puglia.

Bluefield Revive Italia I S.r.l. è un veicolo di co-investimento per asset operativi in Italia, assistito e gestito da Bluefield Italia, filiale italiana di Bluefield Partners.

Il team di Pedersoli che ha assistito Bluefield in tutte le fasi dell’operazione, dalla due diligence legale alla negoziazione della contrattualistica propedeutica all’acquisizione delle società, ha incluso l’equity partner Luca Saraceni (in foto a sinistra), il counsel Giovanni Battista De Luca (in foto a destra) e l’associate Jaime Guiso Gallisai.

Bluefield è stata assistita nell’operazione da Kiwa Moroni nel ruolo di technical advisor, con un team multidisciplinare composto dal Direttore Operativo Loris Morsucci e dai responsabili tecnici Sara Basile, per gli aspetti legati all’autorizzazione ed all’incentivazione, Simone Spadoni per le tematiche di performance degli impianti, Gianluca Tanfani per gli aspetti tecnici e per le ispezioni in sito.

Lo Studio ICFC ha assistito Bluefield in relazione agli aspetti di due diligence contabile, finanziaria e fiscale con un team guidato dal partner Enrico Calabretta e dall’associate Raffaele Belluardo.

I venditori sono stati assistiti dallo studio BM&A Studio Legale di Treviso, con un team composto dal partner Pietro Calzavara e dall’associate Giulia Zanatta.

Pedersoli per l’investimento di Lampa in C.D.C. Luxury Chains

Pedersoli con Impianti nell’ammissione su Euronext Growth Milan Pedersoli per l’investimento di Lampa in C.D.C. Luxury Chains

Sono stati sottoscritti gli accordi relativi all’investimento di Lampa, controllata di White Bridge Investments II, in C.D.C. Luxury Chains, società partecipata dalle famiglie Pezzatini e Parenti, attiva, fin dalle sue origini, nella produzione meccanica di catene ornamentali in metalli non preziosi.

 Il closing dell’operazione – che prosegue il progetto industriale promosso da White Bridge Investments II e rappresenta un passo ulteriore nella creazione di un one-stop-shop nel settore degli accessori per il lusso – è previsto nel mese di marzo 2023.

Lampa e l’azionista di riferimento White Bridge Investments II sono stati assistiti da Pedersoli Studio Legale con un team composto dall’equity partner Alessandro Marena, dal senior associate Massimo Trimboli Raguseo e da Marco Maffei.

 Athena Associati si è occupata della due diligence finanziaria e fiscale con un team guidato da Anna Luisa Spadari. Infine, Andrea Ferretti di Bilma ha curato la due diligence ambientale.

C.D.C. Luxury Chains e i suoi soci sono stati assistiti dall’Advisor finanziario Dott. Paolo Valenti, da DoiT srl nelle persone di Paolo Valenti, commercialista in Firenze, e Stefano Pacciani per la due diligence finanziaria e fiscale e dall’Avv. Lapo Guadalupi di SLCG per gli aspetti legali.

Pedersoli con Impianti nell’ammissione su Euronext Growth Milan

Pedersoli con Impianti nell’ammissione su Euronext Growth Milan

Impianti, PMI innovativa e system integrator nei settori ICT e audio video, è stata ammessa alle negoziazioni su Euronext Growth Milan, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana, in riferimento alle proprie azioni ordinarie e warrant denominati “Warrant Impianti 2022-2025”.

L’ammissione alle negoziazioni è avvenuta a seguito del collocamento di n. 1.666.500 azioni ordinarie di nuova emissione, con una raccolta complessiva pari a circa Euro 2 milioni, in caso di eventuale esercizio integrale dell’opzione Greenshoe in aumento di capitale, concessa dalla Società a Integrae SIM S.p.A.

La data di inizio delle negoziazioni è fissata per il 16 dicembre 2022.

Il team di Pedersoli Studio Legale che ha assistito la società è composto dalla partner Francesca Leverone coadiuvata dall’associate Elisa Bertoni per quanto concerne gli aspetti di capital markets. Gli aspetti fiscali sono stati seguiti dall’equity partner Andrea de’ Mozzi coadiuvato dal counsel Marco Guerra.

Impianti S.p.A. è stata inoltre assistita da Integrae SIM S.p.A. in qualità di Euronext Growth Advisor e Global Coordinator, da Nexia Audirevi S.p.A. in qualità di Società di Revisione per la revisione volontaria del Bilancio 2021, Bilancio Intermedio al 30/06/2022, Bilancio Pro-forma 2021 e Bilancio intermedio Pro-forma al 30/06/2022 e da CDR Communication in qualità di Investor Relations e Media Relations Advisor.

AVM Sustainability e Invitalia per il rilancio di CTC. Pedersoli, LMS, Andreozzi e Grossi gli Studi

AVM Sustainability e Invitalia per il rilancio di CTC. Pedersoli, LMS, Andreozzi e Grossi gli Studi

Si è conclusa l’operazione di investimento in CTC Conceria del Chienti Società Benefit S.p.A. da parte del club deal AVM Sustainability e del Fondo Salvaguardia Imprese di Invitalia.

L’operazione di valorizzazione di CTC, marchio storico marchigiano di interesse nazionale, si pone l’obiettivo di rafforzare il made in Italy a sostegno della continuità aziendale, rilanciando la produzione grazie a rilevanti investimenti di ammodernamento degli impianti e del sito produttivo, in ottica di sostenibilità ambientale e tutelando, al contempo, la salvaguardia del 100% dell’occupazione.

Nell’ambito dell’operazione, per volontà dei nuovi soci, la nuova CTC è stata anche trasformata in Società Benefit e ha avviato protocolli di intesa con alcuni partner, industriali e universitari, per promuovere il miglioramento dell’impatto ambientale e sul territorio e la creazione di una filiera sostenibile.

Nell’ambito dell’operazione, Old CTC è stata assistita dallo Studio Andreozzi & Associati di Macerata, con Monaldo Andreozzi, Federica Frattani e Pierpaolo Andreozzi per il piano di ristrutturazione con annessa transazione fiscale e contributiva e dallo Studio Legale Grossi con il team guidato da Massimiliano Grossi e composto da Ottavia Pierotti e Francesca Ricci per la procedura concorsuale ex 182 bis L.F.

Old CTC è stata anche assistita da LMS Studio Legale con Matteo Bascelli, Elena Grigò e Riccardo Di Carlo nei rapporti con il ceto bancario.

Invitalia è stata assistita dal proprio team di affari legali e societari guidato da Maurizio Domenico Demasi con Mario Pietro Cascavilla.

AVM Sustainability e CTC, rispettivamente per l’investimento e per l’operazione complessiva di acquisto e rilancio dell’azienda, sono stati assistiti da Pedersoli Studio Legale, con un team guidato da Antonio Pedersoli e Jean-Daniel Regna-Gladin e composto anche da Roberta Danese e Maria Caterina Signorini.

Pedersoli con Pambianco nell’acquisizione della maggioranza di Sita Ricerca

Pedersoli con Pambianco nell’acquisizione della maggioranza di Sita Ricerca

Pambianco, assistita da Pedersoli Studio Legale, ha annunciato il proprio ingresso con il 60% delle quote in Sita Ricerca, storica realtà nel settore delle ricerche di mercato sul consumatore finale. I quattro soci fondatori della società rimarranno nella compagine azionaria e manterranno i propri ruoli operativi, garantendo così continuità aziendale.

Pambianco, società già operativa nel settore delle ricerche di mercato, farà confluire la propria divisione di ricerche sul consumatore finale in Sita affiancandola dunque all’area di ricerche b2b che resterà in house.

Nell’ambito dell’operazione, Pambianco è stata assistita da Pedersoli con un team composto dall’equity partner Ascanio Cibrario, dal senior lawyer Giulio Langella e dall’associate Raffaele Mittaridonna.

I venditori sono stati assistiti dallo studio Gabrielli & Niccolini in qualità di advisor legale nelle persone del Prof. Avv. Giuseppe Niccolini e dell’Avv. Federica Niccolini.

I venditori sono stati inoltre assistiti da Movent Capital Advisors in qualità di M&A – financial advisor, con il partner Alberto Franchino.

Pedersoli e BonelliErede nell’acquisizione di Alimac da parte di Metrika

Pedersoli e BonelliErede nell’acquisizione di Alimac da parte di Metrika

Metrika, fondo di private equity con esclusiva vocazione industriale made in Italy, ha acquisito il 100% del Gruppo Alimac, leader mondiale nella produzione e commercializzazione di nastro maniglie adesive per i settori del beverage e del tissues & toiletries.

Metrika è stata assistita da Pedersoli Studio Legale con un team composto dall’equity partner Ascanio Cibrario, dal partner Luca Rossi Provesi, e dagli associate Edoardo Augusto Bononi, Raffaele Mittaridonna e Giorgia Patrizi per i profili M&A. Gli aspetti di diritto del lavoro sono stati seguiti dal senior lawyer Francesco Airaldi.

I soci venditori del Gruppo Alimac sono stati assistiti da BonelliErede, che ha seguito i profili M&A con il partner Gianfranco Veneziano e l’associate Niccolò Ghizzani. Per i profili di diritto del lavoro ha agito con un team composto dal partner Vittorio Pomarici, dall’associate Federico Carolla e da Claudia Numerati.

L’operazione è stata finanziata da Banco BPM S.p.A., assistita da Simmons & Simmons, con un team composto dal partner Davide D’Affronto e dall’associate Francesco Burla e dal trainee Francesco Oreste e, per i profili fiscali, dal partner Marco Palanca e dall’associate Giulia Aglialoro.

Metrika è stata inoltre assistita da Ethica Corporate Finance in qualità di M&A advisor, da EY per gli aspetti fiscali e contabili, da PWC per gli aspetti di business, da Marsh per gli aspetti assicurativi, da Tauw per gli aspetti ambientali ed ESG e da Electa per structuring dell’operazione.

Gli advisor nell’acquisizione di LEANFA da parte di MUEGGE

Gli advisor nell’acquisizione di LEANFA da parte di MUEGGE

MUEGGE, leader mondiale della tecnologia a microonde e al plasma, nel contesto del proprio piano strategico di espansione ha acquisito l’intero capitale sociale di LEANFA, specialista italiano dei generatori a microonde e ad alta frequenza a stato solido, completando così il proprio portafoglio di prodotti.

LEANFA è una realtà affermata e di successo nel campo della tecnologia a radiofrequenza a stato solido che offre a partner tecnologici e aziende manifatturiere internazionali soluzioni personalizzate nel campo della tecnologia a microonde e al plasma, basate su soluzioni a semiconduttore. I moduli LEANFA a microonde e a radiofrequenza costituiscono il nucleo high-tech della nuova linea di prodotti “Electromedical Devices (MedTech)”, per differenti applicazioni innovative basate sull‘ipertermia sviluppati per soddisfare le esigenze in costante crescita della moderna diagnosi e terapia clinica in ambito medicale. L’acquisizione di LEANFA consente quindi a MUEGGE di implementare le proprie strategie di espansione in Italia compiendo un passo importante nel mercato della sanità.

MUEGGE è stata assistita da Pedersoli Studio Legale con un team composto dalla partner Barbara Bellini, dall’associate Gregorio Lamberti e dal trainee Dario Squassoni, per gli aspetti di diritto societario in Italia e dall’associate Carlo Talarico per i profili labour e dal partner Alessandro Bardanzellu per gli aspetti di golden power, nonché da Gleiss Lutz con un team composto dal counsel Jan Philipp Mohr e dall’associate Julia Müller, per i profili di diritto tedesco.

I venditori sono stati assistiti da Positano Scarongella – Studio Legale e Tributario, con il partner Francesco Scarongella e l’associate Michele Vito Biasi che si sono occupati degli aspetti corporate e negoziali dell’operazione.

Per il closing e gli aspetti notarili dell’operazione le parti sono state assistite dal Notaio Alessandra Radaelli, co-founder dello Studio Ricci e Radaelli di Milano.

La gestione dei patrimoni familiari dopo un liquidity event

La gestione dei patrimoni familiari dopo un liquidity event

Giovanni Bandera, equity partner di Pedersoli Studio Legale, intervistato da We Wealth nel contesto del convegno di presentazione dei risultati dell’Osservatorio Family Office del Politecnico di Milano.

Pedersoli con Ariston nella più grande acquisizione della sua storia

Pedersoli con Ariston nella più grande acquisizione della sua storia

Ariston Holding N.V., tra i leader mondiali nelle soluzioni sostenibili per il comfort termico, con azioni ordinarie quotate su Euronext Milano, ha sottoscritto un accordo vincolante con Centrotec SE per l'acquisizione del 100% del capitale sociale di Centrotec Climate Systems GmbH, assieme al proprio gruppo di controllate, tra i leader nella fornitura di soluzioni per il riscaldamento, la ventilazione e il trattamento dell'aria nonché di soluzioni per la generazione combinata di calore ed energia.

L’operazione prevede il conferimento a favore di Ariston dell’intero capitale di Centrotec Climate Systems a fronte della sottoscrizione da parte di Centrotec SE di 41.416.667 di azioni ordinarie Ariston e di un esborso da parte di Ariston di €703 milioni (su base cash- & debt-free). Le azioni di nuova emissione saranno emesse con un aumento di capitale dedicato e rappresenteranno circa l’11,1% delle azioni emesse da Ariston (che comprendono anche azioni a voto multiplo non-quotate) ed il 2,6% del totale dei diritti di voto.

Centrotec SE, dopo il closing, avrà il diritto di nominare un membro del Consiglio di Amministrazione di Ariston e la conclusione dell’operazione resta soggetta a talune condizioni sospensive ivi incluse le autorizzazioni di natura regolamentare.

Il maggiore azionista della Società, Merloni Holding S.p.A. si è già impegnato a votare a favore dell’operazione, il cui closing è previsto entro il 31 dicembre 2022.

Il team di Pedersoli Studio Legale composto dall’equity partner Prof. Eugenio Barcellona, dal junior partner Leonardo Bonfanti, dagli associate Carlo Ranotti e Michela Borgogno e dai trainee Antonio Nisi e Giulia Ambrosiani ha agito in qualità di lead counsel dell’operazione coordinando anche il team cross-border di consulenti legali di Ariston che ha incluso Clifford Chance per gli aspetti di diritto tedesco, Houthoff per gli aspetti di diritto olandase e ODI Law per i profili di diritto croato. Gli aspetti antitrust sono stati seguiti dall’equity partner Davide Cacchioli, dal partner Alessandro Bardanzellu e dalla trainee Martina Oricco, tutti di Pedersoli.

Clifford Chance ha agito con un team guidato dai partner Sandra Thiel, Christoph Holstein e Dimitri Slobodenjuk, dal counsel Moritz Petersen, dai senior associate Natalie Hemberger, Yannick Frost e Arne Gayk, dall’associate Viktoria Dillmann nonchè dal senior transaction lawyer Carina Soesanto e dal transaction lawyer Felix Neumann (tutti membri del team Corporate M&A). Il team ha inoltre incluso il partner Stefan Simon, il counsel Christopher Fischer e il senior associate Alexander Stemmler (employment), il partner Claudia Milbradt e il senior associate Nicolas Hohn-Hein (IP), il senior associate Amrei Fuder e il legal project manager Esther Giesbrecht.

Houthoff ha agito con un team guidato dai partner Michiel Pannekoek, Jetty Tukker e Philippe König, dai senior associates Jessica den Dekker e Saskia Hoek-van den Berg, dagli associate Daniël Stuijt e Ralph de Kruijf (Corporate M&A/ECM), dal partner Gerrit Oosterhuis, dal senior associate Jori de Goffau (Competition) e dal counsel Anouk Boutens (employment).

KPMG ha agito in riferimento alla due diligence ed Equita SIM in qualità di fornitore della fairness opinion al Consiglio di Amministrazione di Ariston.

Ariston è stata assistita da CC&Soci e Goldman Sachs Bank Europe SE in qualità di advisor finanziari.

Freshfields Bruckhaus Deringer ha assistito il venditore in riferimento agli aspetti legali.

Gli Studi nell’acquisizione da parte di Motortec e di un partner industriale del 100% del capitale di Art S.p.A.

Gli Studi nell’acquisizione da parte di Motortec e di un partner industriale del 100% del capitale di Art S.p.A.

Art S.p.A., leader italiana nella fornitura di sistemi di infotainment per vetture di lusso, ha rafforzato la propria posizione nel mercato nel contesto della acquisizione da parte del socio Motortec S.p.A. di partecipazioni rappresentative della maggioranza del capitale sociale di Art S.p.A. e dell’ingresso del nuovo socio Avio S.p.A., proseguendo così il proprio percorso di crescita e di sviluppo di soluzioni tecnologiche destinate ai principali produttori di auto sportive di lusso. Contestualmente, Art S.p.A. ha ceduto ad Avio S.p.A. la partecipazione in Temis S.r.l., azienda del gruppo attiva nella fornitura di servizi e prodotti in ambito aerospaziale.

Nel contesto dell’operazione, Motortec S.p.A., veicolo di investimento privato promosso da The Equity Club S.r.l. e partecipato da alcune delle principali famiglie imprenditoriali italiane e da Mediobanca, ha incrementato la propria partecipazione nel capitale sociale di Art S.p.A., divenendo proprietaria di azioni rappresentative del 95% del capitale sociale. All’interno del veicolo hanno reinvestito anche i soci venditori, che continueranno a supportare il percorso di crescita dell’azienda.

Avio S.p.A., azienda aerospaziale italiana quotata sul segmento Euronext Star, entra nel capitale quale socio di minoranza con una partecipazione del 5%.

Pedersoli Studio Legale ha assistito The Equity Club S.r.l. e Motortec S.p.A. con un team composto dall’equity partner Alessandro Marena, dal partner Andrea Faoro e dall’associate Leo Belloni.

Grimaldi Studio Legale ha assistito Avio S.p.A. con un team coordinato dall’equity partner Annalisa Pescatori, che ha seguito tutte le tematiche corporate, societarie e di governance con la collaborazione di Rachele Grassini, e composto dall’equity partner Daniela Fioretti, che ha seguito le tematiche golden power con la collaborazione di Stefano Castellana Soldano e dall’equity partner Maddalena Boffoli che ha seguito le tematiche giuslavoristiche con la collaborazione di Claudio Rizzo e Vincenza Maria De Lisa. 

Avio S.p.A. ha seguito l’operazione con un con un team di legali interni guidato dal general counsel Giorgio Martellino e con la collaborazione della deputy legal affairs Letizia Macrì.

De Candia Associati ha assistito The Equity Club S.r.l. e Motortec S.p.A. in riferimento agli aspetti fiscali.

Studio Legale Mazzi e Studio Legale Associato degli Avvocati Marco Lodovichi e Nicolò Lodovichi hanno agito in qualità di advisor legali dei soci venditori, Studio BDDP e Studio Rossi Giuliani hanno curato gli aspetti fiscali.