Pedersoli avvia un ciclo di eventi sulle tematiche legate al mondo dell’arte

Milano, 29 novembre 2019 – Ha preso il via il ciclo di incontri riservati a collezionisti e appassionati d’arte promossi da Pedersoli Studio Legale.

Il primo incontro “Vendita e circolazione di un’opera d’arte: profili giuridici e fiscali, due diligence e ruolo degli operatori del mercato”, ha messo a confronto il dott. Andrea de’ Mozzi, Equity Partner di Pedersoli Studio Legale specializzato in diritto tributario, con la prof.ssa Laura Castelli dell’Università degli Studi di Milano, il dott. Domenico Filipponi, Head of Art Advisory Services presso Cordusio Fiduciaria, e il dott. Filippo Lotti, Managing Director di Sotheby’s Italia.

Il secondo incontro ha avuto come tema gli “Adempimenti per l’esportazione, la verifica della provenienza e i profili di responsabilità connessi alla circolazione delle opere d’arte sul mercato” e ha visto la partecipazione della dott.ssa Antonella Crippa, Collection Chief Curator di UBI Banca, della dott.ssa Clarice Pecori Giraldi, Principal CPG Art Advisory, insieme con il prof. Enrico Maria Mancuso, Equity Partner di Pedersoli Studio Legale, che ha illustrato i profili penali potenzialmente connessi con la illecita esportazione delle opere.

Il terzo e quarto incontro, previsti ad inizio 2020, saranno dedicati rispettivamente all’autenticità di un’opera d’arte e al trasferimento generazionale delle collezioni. Interverranno tra gli altri, il dott. Matteo Lampertico, Galleria Lampertico, il Dott. Matteo Molinari, Trustee professionale, A.D. Beni in Trust srl. e Mattia Pivato, Università Cattolica del Sacro Cuore, insieme ad altri rappresentanti di archivi d’artista e operatori del mercato dell’arte.

Gli incontri si tengono presso la sede di Milano di Pedersoli Studio Legale che, con questa iniziativa, valorizza la propria expertise nell’ambito del diritto dell’arte. Lo Studio, infatti, assiste da sempre persone fisiche ed enti nella gestione di tutte le questioni legate al mondo dell’arte, curandone i profili civili, penali, amministrativi e fiscali, con particolare attenzione ai passaggi generazionali relativi ai patrimoni artistici, nonché alle controversie tra proprietari di opere, artisti, gallerie, case d’asta e istituzioni.

 

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Graziella Furci

Relazioni Esterne

Pedersoli Studio Legale

Tel: +39 02 30 30 51

Cell. +39 346 2517702

E-mail: graziella.furci@pedersoli.it


Sara Balzarotti

Ad Hoc Communication Advisors

Tel. +39 335 1415584

E-mail: sara.balzarotti@ahca.it

Eni gas e luce S.p.A. acquista da L&B Capital S.p.A. ed Enventi S.r.l. una partecipazione del 70% in Evolvere S.p.A.

Milano, 19 novembre 2019 – Eni gas e luce S.p.A. ha sottoscritto con L&B Capital S.p.A. ed Enventi S.r.l. un accordo per l’acquisto di una partecipazione pari al 70% di Evolvere S.p.A., gruppo leader nel settore della generazione distribuita, con oltre 10.000 impianti fotovoltaici in gestione, di cui 8.000 di proprietà, collocati su tutto il territorio italiano, per una capacità installata complessiva pari a circa 54 MW. Il completamento dell’acquisizione è soggetto al verificarsi di alcune condizioni sospensive, inclusa l’autorizzazione delle competenti autorità regolatorie.

I venditori, L&B Capital S.p.A. ed Enventi S.r.l., sono stati assistiti, per gli aspetti finanziari, da L&B Partners e Rothschild & Co. Il team di L&B Partners è stato guidato da Flavio Di Terlizzi ed era composto da Riccardo Ciurlanti, Claudia Grimaldi e Giovanni Marino, mentre il team di Rothschild & Co è stato guidato da Alessandro Bertolini Clerici, coadiuvato da Domenico Paglia e Luca Molinari.

Per i profili legali, invece, L&B Capital S.p.A. ed Enventi S.r.l. sono stati assistiti da L&B Partners Avvocati Associati, con il team guidato dall’avv. Michele Di Terlizzi e composto dagli avvocati Davide Pelloso e Giulia Paternostro.

L’acquirente Eni gas e luce S.p.A. è stato assistito, per gli aspetti legali, da Pedersoli Studio Legale, con un team guidato dall’avv. Ascanio Cibrario e composto dagli avvocati Luca Rossi Provesi, Giorgio Sorci ed Alessandro Airaghi per i profili societari, mentre l’avv. Giovanni Battista De Luca ha curato la due diligence amministrativa. Gli aspetti finanziari sono stati seguiti da Barclays, con un team guidato da Andrea Pederzoli.

Per l’acquirente, hanno seguito internamente l’operazione gli avvocati Pietro Galizzi, Direttore Affari Legali di Eni gas e luce, e gli avvocati Federica Andreoni e Niccolò Pallesi del team legale M&A di Eni S.p.A..

 

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Graziella Furci

Relazioni Esterne

Pedersoli Studio Legale

Tel: +39 02 30 30 51

Cell. +39 346 2517702

E-mail: graziella.furci@pedersoli.it


Sara Balzarotti

Ad Hoc Communication Advisors

Tel. +39 335 1415584

E-mail: sara.balzarotti@ahca.it

Gli studi coinvolti nella fusione di Inwit con Vodafone Towers

Milano, 19 novembre 2019 – Pedersoli Studio Legale ha assistito Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A. (“Inwit”) nella definizione del progetto di fusione e della ulteriore documentazione della fusione mediante incorporazione di Vodafone Towers S.r.l. (“VOD Towers”), assistita da Nctm Studio Legale, in Inwit.

Il progetto di fusione, approvato in data 18 novembre 2019 dal Consiglio di Amministrazione di Inwit, rappresenta una delle tappe fondamentali dell’operazione avente ad oggetto la combinazione delle torri di Vod Towers con quelle di Inwit e che porterà alla nascita del primo Tower Operator italiano e del secondo operatore indipendente in Europa, con un parco che conterà oltre 22 mila torri. Al completamento della fusione, Inwit sarà pariteticamente partecipata da TIM e Vodafone Europe, oggi società controllanti rispettivamente di Inwit e VOD Towers.

Il progetto di fusione sarà sottoposto all’Assemblea dei Soci di Inwit il prossimo 19 dicembre con la procedura di white wash. La conclusione dell’operazione resta soggetta a talune condizioni sospensive.

Pedersoli Studio Legale ha assistito Inwit con un team guidato dall’equity partner Carlo Pedersoli con l’equity partner Andrea Gandini, coadiuvati dall’equity partner Diego Riva e dalla partner Marida Zaffaroni per il profili M&A e i contratti commerciali, dall’equity partner Davide Cacchioli e dal partner Alessandro Bardanzellu per gli aspetti antitrust e di golden power; gli aspetti amministrativi sono stati curati dal senior associate Marco Trevisan e dagli associate Rosaria Costanzo e Alessandro Zuccaro, mentre l’equity partner Maura Magioncalda, con il senior associate Michele Parlangeli e l’associate Giuseppe Smerlo, hanno seguito il rilascio dei Binding Commitments dalle banche finanziatrici e la junior partner Francesca Leverone ha curato la parte Capital Market.

Nctm Studio Legale ha assistito Vodafone con un team coordinato dagli Equity Partner Vittorio Noseda e Matteo Trapani, coadiuvati dalla Salary Partner Lucia Corradi.

Nell’ambito degli accordi stipulati per la predetta operazione complessiva, TIM è stata assistita dallo studio legale internazionale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners con team coordinato dai partner Francesco Gianni e Alfredo D’Aniello, coadiuvati dall’of counsel Giulia Staderini, i counsel Chiara Gianni e Filippo Ughi, con le associate Lavinia Bertini e Caterina Pistocchi, mentre i partner Piero Fattori e Salvatore Spagnuolo hanno curato gli aspetti antitrust.

 

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Graziella Furci

Relazioni Esterne

Pedersoli Studio Legale

Tel: +39 02 30 30 51

Cell. +39 346 2517702

E-mail: graziella.furci@pedersoli.it


Sara Balzarotti

Ad Hoc Communication Advisors

Tel. +39 335 1415584

E-mail: sara.balzarotti@ahca.it

Pedersoli con Snam nell’acquisizione di Tea Servizi

Milano, 18 novembre 2019 – Pedersoli Studio Legale ha assistito Snam nell’ambito dell’acquisizione, tramite la società interamente posseduta Asset Company 4 S.r.l., dell’intero capitale sociale di TEA Servizi S.r.l., Energy Service Company (ESCo) attiva nella progettazione, realizzazione e conduzione di impianti termoidraulici ed elettrici per clienti industriali, con particolare focalizzazione sulla piccola e media impresa.

I legali interni di Snam, guidati dal General Counsel Marco Reggiani e dall’Head of Foreign Assets Legal Affairs Gloria Bertini, con la Senior Legal Counsel Valentina Milazzo, sono stati affiancati da Pedersoli con un team composto dall’Equity Partner Luca Saraceni e dall’Associate Gregorio Lamberti per i profili societari, mentre l’Equity Partner Sergio Fienga con l’Associate Alessandro Zuccaro hanno curato la due diligence amministrativa.

Giovanardi – Pototschnig con un team guidato dalla Counsel Giulia Quarato e dal Partner Marco Marinoni ha prestato assistenza alla società venditrice in tutte le attività funzionali all’operazione di cessione, fornendo supporto nell’organizzazione e gestione della due diligence, nell’impostazione dell’operazione e nella negoziazione dei termini di cessione.

 

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Graziella Furci

Relazioni Esterne

Pedersoli Studio Legale

Tel: +39 02 30 30 51

Cell. +39 346 2517702

E-mail: graziella.furci@pedersoli.it


Sara Balzarotti

Ad Hoc Communication Advisors

Tel. +39 335 1415584

E-mail: sara.balzarotti@ahca.it

Alessandro Marena tra i 50 leader del mercato legale d’affari italiano

Legalcommunity.it riconosce Alessandro Marena tra i 50 avvocati protagonisti del 2019.

 

MAG by Legalcommunity.it

11 novembre 2019

Gli studi coinvolti nell’investimento di Made in Italy Fund nel progetto relativo al settore vinicolo di Prosit S.p.A.

Milano, 23 ottobre 2019 – Pedersoli Studio Legale e DLA Piper hanno assistito rispettivamente Made in Italy Fund – fondo di private equity del gruppo Quadrivio Pambianco che investe in Pmi italiane operanti nei settori del fashion, del food, del beauty e del design con forte potenziale di crescita – e PROSIT S.p.A. nell’operazione di investimento finalizzata alla realizzazione del progetto volto alla creazione di un portafoglio di vini rappresentativi delle eccellenze vitivinicole italiane, investendo in cantine italiane di fascia premium e super premium.

PROSIT, società fondata da Sergio Dagnino, manager con pluriennale esperienza nel settore, ha concluso accordi finalizzati all’acquisizione delle prime due aziende vinicole target, Torrevento e Collalbrigo.

Il team di Pedersoli che ha assistito Made in Italy Fund è stato guidato dall’equity partner Ascanio Cibrario e ha visto il coinvolgimento del counsel Luca Rossi Provesi e degli associate Edoardo Augusto Bononi e Giacomo Massironi per gli aspetti legali societari dell’operazione, mentre l’associate Andrea Scarpellini ha curato i profili giuslavoristici.

DLA Piper ha assistito PROSIT nella sottoscrizione e negoziazione dell’Accordo di Investimento con Made in Italy Fund e nella sottoscrizione e negoziazione dei contratti quadro per l’ingresso nel capitale sociale delle prime due target, la cantina pugliese Torrevento e la cantina veneta Collalbrigo.

Per gli aspetti legali delle operazioni, PROSIT è stata assistita da un team di DLA Piper coordinato dal Partner del dipartimento Corporate Danilo Surdi, coadiuvato dalla Legal Director Barbara Donato in relazione alle operazioni Torrevento e Collabrigo e dalla Lawyer Sira Franzini e dalla Trainee Giulia Scalfi in relazione all’operazione Quadrivio Pambianco.

Collalbrigo Grandi Vini S.r.l. è stata assistita dallo Studio legale Gitti and Partners, con i partner Gianandrea Rizzieri e Matteo Treccani e l’associate Filippo Maria Sanna, mentre Torrevento è stata assistita dallo studio Trevisan & Cuonzo con gli avvocati Vincenzo Acquafredda e Roberta Stasi.

STOUT Italia, con il managing partner Simone Bassanini ha agito quale advisor finanziario di PROSIT.

Il closing sarà soggetto alle consuete condizioni previste per questo tipo di operazioni.

 

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Graziella Furci

Relazioni Esterne

Pedersoli Studio Legale

Tel: +39 02 30 30 51

Cell. +39 346 2517702

E-mail: graziella.furci@pedersoli.it


Sara Balzarotti

Ad Hoc Communication Advisors

Tel. +39 335 1415584

E-mail: sara.balzarotti@ahca.it

Pedersoli con Route Capital Partners e Ainvest Private Equity nel club deal per Susy Mix

Milano, 7 ottobre 2019 – Pedersoli Studio Legale, con un team guidato dall’equity partner Luca Saraceni, ha assistito Route Capital Partners, Ainvest Private Equity e altri investitori, nella costituzione di un club deal per l’ingresso nel capitale sociale di Susy Mix Srl, società bolognese e tra i principali operatori italiani nel settore del fast fashion donna.

I fondatori, Gianluca Santolini, Michela Beccaletto, Pier Paolo Comandini e Carlo Comandini, artefici dello sviluppo e del successo aziendale, hanno reinvestito nel progetto, mantenendo altresì il controllo della gestione operativa di Susy Mix.

Il team di Pedersoli che ha affiancato gli investitori nell’operazione, ha visto inoltre il coinvolgimento dell’associate Gregorio Lamberti per gli aspetti legali societari e della partner Daniela Caporicci per i profili fiscali.

I soci fondatori sono stati assistiti da Legance – Avvocati Associati con un team composto dalla senior partner Monica Colombera e dall’associate Erwin Zanetti.

RCCD, con la partner Morena Bontorin, l’associate Deborah De Rosa e il trainee Giuseppe Murano, ha assistito il fondo e gli investitori per quanto concerne gli aspetti legali del finanziamento. Eversheds Sutherland ha assistito UniCredit, che ha agito in qualità di banca organizzatrice e banca finanziatrice, con un team guidato dal senior partner Marco Franzini, composto dal principal associate Angelo Alfonso Speranza e dalla junior associate Sara D’Itri. Studio Perotta & Partners, con il dott. Emanuele Carlo Passera e il dott. Federico Mariscalco Inturretta, ha redatto la tax Due Diligence. UBS è intervenuta come fiduciaria.

RS Notai, con il socio fondatore Lorenzo Stucchi, ha curato gli aspetti notarili.

 

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Graziella Furci

Relazioni Esterne

Pedersoli Studio Legale

Tel: +39 02 30 30 51

Cell. +39 346 2517702

E-mail: graziella.furci@pedersoli.it


Sara Balzarotti

Ad Hoc Communication Advisors

Tel. +39 335 1415584

E-mail: sara.balzarotti@ahca.it

Mifid2, la trasparenza è ancora un percorso in salita

A 20 mesi dal varo della direttiva europea Mifid2, che impone agli intermediari finanziari nuovi obblighi di trasparenza soprattutto sulla rendicontazione dei costi, in questo articolo a più voci i professionisti sono chiamati a fare il punto della situazione. Alessandro Zappasodi esprime il suo punto di vista.

Affari Legali – Italia Oggi Sette

07 ottobre 2019

Pedersoli con Made in Italy Fund nell’acquisizione di MOHD

Milano, 4 ottobre 2019 – Pedersoli Studio Legale, con un team guidato dall’equity partner Ascanio Cibrario, ha assistito Made in Italy Fund, il fondo di private equity promosso da Quadrivio & Pambianco che investe in PMI italiane d’eccellenza, operanti nei settori Fashion, Food, Beauty e Design, negli accordi per rilevare la maggioranza di MOHD, società italiana leader nel mondo del Design e nella distribuzione di arredamento di alta gamma, appartenente alla famiglia Mollura.

Made in Italy Fund affiancherà Gianluca Mollura, entrando nella compagine societaria con una quota di maggioranza pari al 52% del capitale. Gianluca Mollura resterà Presidente e Amministratore Delegato della società.

Il team di Pedersoli che ha assistito Quadrivio & Pambianco per i profili legali e societari dell’operazione, ha visto il coinvolgimento del counsel Luca Rossi Provesi e degli associate Edoardo Augusto Bononi e Giancarlo Maniglio, mentre l’associate Andrea Scarpellini ha curato i profili giuslavoristici. La due diligence fiscale è stata curata da PwC TLS con il team coordinato dal partner Egidio Filetto e composto dai senior manager Luisa Vacca e Mario Rendo. PwC ha seguito la due diligence finanziaria con un team coordinato da Emanuela Pettenò e Giorgio Gorla. La due diligence sui sistemi IT è stata effettuata da Indra nella persona di Sergio Scornavacca.

La famiglia Mollura è stata assistita dallo studio Parisi & Associati, con il Dott. Antonio Parisi, per i profili fiscali, finanziari e strategici dell’operazione, mentre il Prof. Avv. Dario Latella ha curato gli aspetti legali.

L’acquisizione rappresenta il secondo investimento di Made in Italy Fund. Il primo è stato concluso a settembre 2018, dove Pedersoli ha affiancato il Fondo nell’acquisizione di una quota di maggioranza di Palladium Moda, azienda a cui fa capo il marchio 120% Lino.

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Graziella Furci

Relazioni Esterne

Pedersoli Studio Legale

Tel: +39 02 30 30 51

Cell. +39 346 2517702

E-mail: graziella.furci@pedersoli.it


Sara Balzarotti

Ad Hoc Communication Advisors

Tel. +39 335 1415584

E-mail: sara.balzarotti@ahca.it

Pedersoli e Gatti Pavesi Bianchi nel lancio del fondo Clessidra Restructuring Fund

Milano, 27 settembre 2019 – Pedersoli Studio Legale ha assistito Clessidra Sgr nella strutturazione e implementazione del fondo dedicato ai crediti bancari verso aziende industriali, Clessidra Restructuring Fund (CRF).

Il fondo, che ha raccolto 320 milioni di euro presso investitori istituzionali italiani, sara’ guidato da Federico Ghizzoni e Giovanni Bossi e prevede due tipi di classi di quote dedicate rispettivamente alla componente crediti e alla componente nuova finanza.

I crediti acquisiti dal fondo sono stati ceduti da MPS, UBI Banca, Banco BPM, BNL, BPER, La Cassa di Ravenna, Banca Cremasca e Mantovana, Banco Desio, Credito Padano, Amco (ex SGA), e includono posizioni verso 14 aziende italiane. Tali aziende hanno ricavi complessivi per circa 1,4 miliardi di euro, ebitda aggregato di circa 50 milioni di euro e sono caratterizzate da fondamentali solidi e processi di rilancio industriale e finanziario che verranno supportati dal fondo.

Pedersoli ha assistito Clessidra curando gli aspetti legali, regolamentari e fiscali dell’operazione. In particolare, l’equity partner Giovanni Bandera ha gestito sia le questioni regolamentari, con l’associate Licia Mongiello, che quelle fiscali con la partner Daniela Caporicci, mentre con riferimento all’acquisto dei crediti ha agito un team guidato dall’equity partner Maura Magioncalda e dalla partner Alessandra de Cantellis, con l’associate Enrico Morolli e Francesca Spadafora.

Le banche coinvolte nell’operazione sono state assistite da Gatti Pavesi Bianchi con un team guidato dall’equity partner Luca Faustini, composto da Marc-Alexandre Courtejoie, Annalisa Asaro, Cosimo Birtolo, Gabriella Abbattista e Carolina Caslini per gli aspetti legali, e da MJ Hudson Alma con un team guidato dall’equity partner Alessandro Corno, composto da Andrea Venturini, Tommaso Pepe e Federico Inzaghi per i profili regolamentari.

 

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Graziella Furci

Relazioni Esterne

Pedersoli Studio Legale

Tel: +39 02 30 30 51

Cell. +39 346 2517702

E-mail: graziella.furci@pedersoli.it


Sara Balzarotti

Ad Hoc Communication Advisors

Tel. +39 335 1415584

E-mail: sara.balzarotti@ahca.it