Gli advisor nell’acquisizione di Perucchini da parte di Fonderie di Montorso

Gli advisor nell’acquisizione di Perucchini da parte di Fonderie di Montorso

Fondo Italiano d’Investimento Sgr prosegue nella strategia di crescita della sua controllata vicentina Fonderie di Montorso. Quest’ultima, società con sede in provincia di Vicenza, prosegue così il suo percorso di crescita e di consolidamento, acquisendo da Atos S.p.A. il gruppo Perucchini, leader nella produzione di componenti complessi in ghisa e acciaio in tecnologia “shell moulding” con sede ad Omegna in provincia del Verbano-Cusio-Ossola.

Con l’acquisizione del gruppo Perucchini, Fonderie di Montorso amplia ulteriormente l’offerta di componenti fusi e conquista la leadership europea nel settore delle fusioni in “shell moulding”.
Pedersoli Studio Legale ha assistito Fondo Italiano d’Investimento Sgr con un team composto dall’equity partner Alessandro Marena con gli avvocati Francesca Leverone ed Elisa Bertoni.

Lo Studio Sabelli Benazzo ha assistito Atos S.p.A. con un team composto dal socio fondatore e name partner Luca Sabelli con gli avvocati Raffaele Scarani e Consuelo Nobile.

Il processo su Perucchini è stato gestito da GCA Altium, banca d’affari internazionale guidata in Italia dal managing director Carlo Dawan nel cui team ha agito Valentina Osele in qualità di director.

Altri advisor dell’operazione sono Caravati Pagani – Dottori Commercialisti Associati, Deloitte, Roland Berger, Adacta, CMS e Simmons & Simmons. Quest’ultimo ha assistito Fondo Italiano d’Investimento per le tematiche di merger control con l’of counsel Riccardo Pennisi.

Made in Italy Fund rileva la maggioranza di GCDS. Gli studi legali coinvolti

Made in Italy Fund rileva la maggioranza di GCDS. Gli studi legali coinvolti

Made in Italy Fund, il fondo di private equity gestito e promosso da Quadrivio & Pambianco, ha rilevato la maggioranza di GCDS, brand di moda fondato nel 2015 dai fratelli Giuliano e Giordano Calza, rispettivamente creative director e ceo, che manterranno una quota rilevante diretta nell’azienda. Ad affiancare gli imprenditori, oltre al management di Quadrivio & Pambianco, ci sarà Patrizio di Marco, precedentemente Presidente di Golden Goose e ceo di Gucci e Bottega Veneta, che siederà nel consiglio di amministrazione e coinvestirà a fianco del fondo.

GCDS è il terzo investimento del Fondo di Quadrivio & Pambianco nel segmento moda, a due anni di distanza dall’acquisizione di 120%lino, azienda italiana attiva nella produzione di capi in lino e fibre naturali, e a pochi mesi da quella di Rosantica, brand specializzato nella produzione di borse gioiello e accessori preziosi. Il fondo prevede inoltre di finalizzare un altro investimento nel settore moda entro la fine dell’anno.

L’operazione di investimento di Made in Italy Fund si pone come obiettivo quello di sostenere ulteriormente lo sviluppo del business, attraverso la promozione di una strategia omni-channel finalizzata al rafforzamento della distribuzione privilegiando il mercato asiatico e americano, nonché a implementare ulteriormente lo sviluppo del canale on-line.

Per gli aspetti legali e fiscali Quadrivio & Pambianco è stata assistita rispettivamente da Pedersoli Studio Legale, per gli aspetti legati all’acquisizione, e da Legance, per gli aspetti fiscali e legati al co-investimento di Patrizio Di Marco.

Pedersoli ha agito con un team guidato dall’equity partner Ascanio Cibrario affiancato dal counsel Luca Rossi Provesi e dagli associate Giacomo Massironi ed Edoardo Augusto Bononi, per quanto riguarda gli aspetti corporate M&A, e dall’equity partner Francesco Simoneschi e dal senior associate Andrea Scarpellini, per i profili giurslavoristici.

Il team di Legance è stato guidato dalla partner Claudia Gregori con il counsel Davide Nespolino per gli aspetti fiscali, i profili corporate sono stati seguiti dalla partner Federica Pomero e dal senior associate Giuseppe Battaglia.

I venditori, tra cui i fratelli Morgese, sono stati assistiti per gli aspetti legali da un team di Chiomenti guidato dal partner Marco Nicolini e composto dalle associate Silvia Colomba e Martina Grillo mentre Simmons & Simmons, con un team composto dal partner Andrea Accornero e dal supervising associate Alessandro Bonazzi, ha assistito Giuliano e Giordano Calza nella negoziazione degli accordi parasociali in GCDS. Lazard ha agito in qualità di advisor finanziario sell side di GCDS.